Stilton is one of the oldest and noblest cheeses in England, but PDO regulations force producers to pasteurize their milk.

Stichelton_SlowFood

Joe Schneider, the only cheesemaker still producing a traditional raw milk version, as Stilton would have been made before the PDO, can not have his cheese certified or use the historical name “Stilton”.

For many years, Joe, who uses only milk from his small farm in Nottinghamshire, processed using traditional methods, has been fighting for a change to the regulations, so that cheesemakers using raw milk can join the PDO.

Slow Food is supporting him because Stilton represents an important piece of culture. It belongs to England, to Europe, to all of us—not to the big industrial food groups. And also because his is a battle for liberty: A producer should be free to choose whether or not to pasteurize their milk and to take responsibility for that choice.

Support Joe Schneider’s fight to save Stilton along with Slow Food!

Sign the request (below) to change the regulations that will be presented to the Stilton Cheesemakers’ Association and the UK Minister of State for Agriculture and Food (Department of Environment, Food and Rural Affairs).

For more information please visit the Slow Food Foundation for Biodiversity page.

>> Read in French, German, Portuguese, Russian and Spanish

Firma per salvare uno dei più antichi formaggi d’Inghilterra

Lo Stilton è uno dei più antichi e nobili formaggi d’Inghilterra, ma il disciplinare della Dop obbliga i produttori a pastorizzare il latte.

Joe Schneider, l’unico casaro che ancora produce una versione tradizionale di questo formaggio erborinato con il latte crudo, così come era prodotto prima della Dop, non può ottenere la certificazione e non può usare il nome storico “Stilton”.

Da molti anni Joe, che lavora con metodi tradizionali solo il latte del suo piccolo allevamento nel Nottinghamshire, si batte per chiedere la modifica del disciplinare, per consentire a chi produce a latte crudo di far parte della Dop.

Slow Food ha deciso di stare al suo fianco perché lo Stilton è un pezzo di cultura importante: appartiene all’Inghilterra, all’Europa, a tutti noi; non ai grandi gruppi dell’industria alimentare.

E anche perché la sua è una battaglia di libertà: un produttore deve poter scegliere, assumendosi le proprie responsabilità, se pastorizzare o no il proprio latte.

Sostieni con Slow Food la battaglia di Joe Schneider per salvare lo Stilton!

Firma la richiesta di modifica del disciplinare da presentare alla Stilton Cheese Makers Association e al Minister of State for Agricolture and Food (Department of Environment, Food and Rural Affairs) del Regno Unito.

Per saperne di più visita il sito della Fondazione Slow Food per la Biodiversità.

  • Did you learn something new from this page?
  • yesno