I tesori dell’America Latina al Salone del Gusto e Terra Madre 2012

Oltre 200 tra contadini, artigiani, chef e giovani rappresentano l’America Latina al Salone del Gusto e Terra Madre. L’America Latina, con la sua incredibile biodiversità e ricchezza gastronomica, sarà protagonista sia al Mercato internazionale, con 22 Presìdi, sia all’interno del panorama delle conferenze, dei Laboratori del Gusto, e delle attività educative. Alcuni delegati, inoltre, partecipano al Congresso Internazionale di Slow Food che ogni quattro anni riunisce i rappresentanti di Slow Food e Terra Madre per discutere e decidere le strategie per il futuro dell’organizzazione a livello mondiale.

L’immensa diversità degli ecosistemi del continente, dalle foreste alle Ande, alle zone aride e semiaride, guida i visitatori alla scoperta dell’America Latina. Il Mercato è suddiviso sia per tipi di prodotto sia per ecosistemi, raggruppando così produttori di cacao, caffè, miele e distillati da 20 Paesi. In quest’area si possono assaggiare e confrontare i prodotti di 8 comunità del cibo, come per esempio il café femenino del Perù o il caffè dell’altopiano di Huehuetenango dal Guatemala. Oppure si può provare il nettare di canudo dei Sateré-Mawé dal Brasile, o il miele di ape nativa della Sierra Norte di Puebla dal Messico, entrambi Presìdi Slow Food. Per saperne di più sulla storia del nettare di canudo dei Sateré-Mawé clicca qui: http://bit.ly/U5nK1G

Uno spazio di particolare rilievo è dedicato ai distillati latinoamericani, dalla cachaça biologica di Divinopolis, prodotto tipico Brasiliano invecchiato in barrique di rovere per più di due anni, ai liquori ricavati da varietà locali di frutti coltivati da una cooperativa di donne a Montevideo, in Uruguay. Chi volesse approfondire la propria conoscenza sull’argomento può partecipare ai due Laboratori del Gusto:

· Pure single rum, in programma il 25 Ottobre, svela alcuni tra i migliori rum al mondo provenienti da Guyana, Venezuela, Giamaica e Barbados: http://bit.ly/PiNett

· I rhum clairin di Haiti, in programma il 26 Ottobre, illustra il clairin, l’espressione più autentica del rhum bianco: http://bit.ly/PLD9Sf

Il 27 ottobre il Laboratorio del Gusto La rete di Terra Madre: i mille modi di dire manioca svela i segreti, e l’incredibile versatilità, della manioca, una delle principali fonti di carboidrati nella dieta tropicale. Il 28 Ottobre, invece, nel Laboratorio A latte crudo dai pascoli di tutto il mondo si parla dell’iniziativa che ha unito i caseari brasiliani nella difesa della produzione di formaggi a latte crudo: http://bit.ly/QzcpJs 

La caseificazione a crudo in climi caldi è anche il tema della conferenza del 25 Ottobre, Latte crudo ai tropici: una sfida. Al termine dell’incontro, degustazione dei formaggi provenienti dal Burkina Faso, dal Brasile e dal Sud Africa: http://bit.ly/OnMYI5

L’Appuntamento a Tavola del 28 Ottobre rende onore alle comunità del cibo latinoamericane di Terra Madre con una cena intitolata America Latina: Terra Madre incontra l’Italia. Questa cena, che vuole simbolicamente unire il Nord e il Sud del mondo, vedrà cinque cuochi del continente sudamericano — Roberta Sudbrack dal Brasile, Carlos Garcia dal Venezuela, Matias Perdomo dall’Uruguay, Gaston Acurio dal Perù ed Enrique Olvera dal Messico—unire le forze con l’italiano tre stelle Michelin Massimo Bottura, per un menu senza precedenti. Leggi l’intervista all’‘ambasciatore della cucina regionale messicana, Enrique Olvera: http://bit.ly/NjtR3u

Al Salone del Gusto e Terra Madre si parla però anche di consumi a tutti i livelli della filiera, in America Latina e non solo. Da non perdere le conferenze sull’uso sostenibile dell’acqua, dove partecipa Raul Hernandez Garciadiego, uno dei leader di Slow Food in Messico e fondatore del Museo del Agua; e quella su comportamento animale e allevamento sostenibile guidata dal professor Mateus Paranhos Da Costa, dell’Università di San Paolo del Brasile, dal titolo Il benessere animale una tutela anche per produttori e consumatori (29 Ottobre, ore 15:00).

Da Cuba invece Josè Antonio Lama porta la sua esperienza con gli orti scolastici nell’Incontro degli insegnanti degli orti (28 Ottobre, Ore 15:00), in cui docenti da tutto il mondo condividono e confrontano le loro esperienze.

Un settore speciale dell’area latinoamericana infine è riservato alla mostra Expo Movil, un’iniziativa sostenuta dalla Fondazione Ford che intende tutelare la gastronomia locale, proteggere i prodotti tipici e facilitare l’accesso al mercato per i piccoli produttori.

Per maggiori informazioni:

Leggi l’intervista a Josenaide de Souza Alves, coordinatore del Presidio Slow Food del Licurì Brasiliano presente al Salone del Gusto e Terra Madre 2012: http://bit.ly/QsdMso

Approfondisci la tua conoscenza sul fenomeno della deforestazione e suoi devastanti effetti sulla foresta Amazzonica e sulla biodiversità della terra: http://bit.ly/Nrq04v

Salone del Gusto and Terra Madre Press Office:
c/o Slow Food: Tel. +39 0172 419645  [email protected]  [email protected]
c/o Regione Piemonte: Tel. +39 011 4322549 [email protected]
c/o Comune di Torino: Tel. +39 011 4423606 [email protected]
old.slowfood.com

  • Did you learn something new from this page?
  • yesno